Coca-Cola did it again! - You-N

12 Giugno 2013

Coca-Cola did it again!

Genialità, fantasia e strategia di marketing sono le peculiarità della nuova campagna pubblicitaria di Coca-Cola denominata “Condividi una Coca-Cola”.

Il brand, in collaborazione con HP che ha avuto il compito di stampare le nuove etichette, ha realizzato 800.000 bottiglie e lattine distribuite in 32 paesi, personalizzandole con nomi e soprannomi scelti tra i più comuni in sostituzione della scritta Coca-Cola.

Un modo per avere grande visibilità gratuitamente è farsi pubblicità attraverso i consumatori che, trovando una bottiglia brandizzata con il loro nome, hanno un forte stimolo a condividerla nei canali sociali, Facebook in particolare.

“La confezione svolge un ruolo fondamentale nella campagna Condividi una Coca-Cola poiché collega la bottiglia fisica ai canali di comunicazione online, inclusi i social network e siti di contenuto generato dagli utenti”, come riporta il marketing manager di Coca-Cola Europa Marit Kroon.

Il progetto ha come punto di arrivo una massiccia azione virale di condivisione da parte degli utenti, i quali hanno la possibilità non solo di scegliere la tipologia della bevanda, ma anche di berla nella confezione che riporta la scritta che più li aggrada.

In aggiunta all’operazione di share su social network, Coca-Cola ha messo a disposizione un portale: www.condividiunacocacola.com o www.shareacocacola.com (versione internazionale), che fornisce una piattaforma tramite la quale i consumatori hanno la possibilità di sperimentare la campagna in modo virtuale ed attivo, creando e personalizzando le proprie etichette a seconda del loro gusto e stile. L’opportunità di avere a disposizione oggetti customizzati rende più propenso il consumatore ad interagire con il brand, diventando protagonista con un coinvolgimento attivo.

Questo sito utilizza cookie tecnici proprietari e cookie analitici di terze parti per offrire agli utenti una migliore esperienza di navigazione. Cliccando “accetta” autorizzi ad usare i cookie analitici, mentre cliccando “mantieni disabilitati” rifiuti tali cookie.